Il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (decreto “Cura Italia”) ha previsto la possibilità di usufruire di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting.

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemDir=51105

Il voucher babysitting è un contributo previsto nella misura di 600 euro per nucleo familiare(indipendentemente dal numero di figli) ed è riservato ai lavoratori dipendenti, agli iscritti alla gestione separata e ai lavoratori autonomi. Eccezione: Nel caso di lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato, il bonus si alza a 1.000 euro.

Viene erogato dall’INPS mediante il Libretto Famiglia direttamente al lavoratore occasionale che accudisce il bambino (età non superiore a 12 anni alla data del 5/3/2020 o senza limite se portatori di handicap) nel periodo di sospensione delle scuole (inizio 5/3/2020 fino al 4/5/2020 per ora) – circ. INPS 44/2020

Si cumula con il bonus asilo nido 2020 (3.000, 2.500, 1.500 euro) che ricordiamo essere confermato anche se è sospeso il servizio degli asili purchè la spesa sia stata effettivamente sostenuta (circ. INPS 27/2020). Vedi informativa specifica.

Attenzione: Il voucher è alternativo al congedo straordinario Covid19 di 15 giorni. Inoltre l’altro genitore non deve essere beneficiario di strumenti a sostegno del reddito (Naspi, CIGO, FIS ecc.)

COME FARE DOMANDA

La domanda può essere presentata online attraverso il servizio dedicato.

In alternativa, si può fare domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti gratuitamente dagli stessi.

PROCEDURA DA SEGUIRE

=>Il genitore e la babysitter devono registrarsi sul sito INPS, nell’apposita sezione dedicata alle Prestazioni Occasionali > Libretto Famiglia, rispettivamente:

  • come utilizzatori di Libretto Famiglia;
  • come prestatori di servizi di baby-sitting.

=>Il genitore richiede il libretto famiglia e presenta la domanda di voucher babysitting

=>Dopo tali adempimenti preliminari, una volta concesso il bonus da parte dell’INPS (la comunicazione arriverà tramite sms, email o pec), il genitore beneficiario deve effettuare la cosiddetta “appropriazione” del bonus tramite il Libretto Famiglia entro il termine di 15 giorni solari dalla ricezione della comunicazione di accoglimento della domanda, mediante i canali telematici indicati nella domanda stessa. Attenzione: trascorsi questi 15 giorni la domanda decade.

=> Poi procede a scrivere il codice fiscale del prestatore.

=> Prosegue quindi alla RENDICONTAZIONE DELLA PRESTAZIONE LAVORATIVA: dovrà inserire giorno, luogo e orario (da ora.. a ora).

Potranno essere remunerate tramite Libretto Famiglia le prestazioni lavorative di baby-sitting svolte a decorrere dal 5 marzo 2020, per tutto il periodo di chiusura dei servizi educativi scolastici e rendicontate nell’apposita procedura entro il 31 dicembre 2020.

Attenzione: Le domande di bonus saranno accolte, sussistendone i requisiti di legge, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione. Al raggiungimento del volume di domande che comporta l’esaurimento dello stanziamento, le successive istanze che pervengono all’INPS saranno ammesse e protocollate con riserva di accettazione, a condizione che residuino somme disponibili.

Per ogni ulteriore approfondimento si rimanda alla circolare INPS 24 marzo 2020, n. 44

 

OGNI FAMIGLIA PUO’ RICHIEDERE UN SOLO VOUCHER CHE PUO’ UTILIZZARE PER PIU’ BABYSITTER: LE BABYSITTER VERRANNO PAGATE 10,00 EURO LORDI PER OGNI ORA LAVORATA (8,00 EURO NETTI ALL’ORA)